FREE MUSIC ARCHIVE [FMA]

Spread the love

Vota questo post

Video di Scaricare Musica Gratis ella categoria Siti per Scaricare Musica Gratis

Tutorial

Free Music Archive (FMA) è una biblioteca interattiva di alta qualità, download audio legale diretto da WFMU, la più lunga stazione radio a forma libera degli Stati Uniti.

Ogni mp3 dell’Archivio di Musica Libera è pre-consentito per alcuni tipi di usi che altrimenti sarebbero proibiti dalle leggi sul copyright che non sono stati progettati per l’era digitale. Questi usi variano e sono determinati dagli stessi titolari dei diritti. La FMA consente agli utenti di ordinare i supporti per tipo di licenza e offre anche una guida alle licenze, che spiega i diritti d’uso associati alle varie licenze.

L’Archivio musicale gratuito è una risorsa per ascoltatori, podcaster, produttori, remixatori e altro ancora. Tutto l’audio è stato scelto da curatori audio affermati, tra cui KEXP-FM, Dublab, KBOO, ISSUE Project Room e CASH Music. Il sito si propone di combinare l’approccio curatoriale che queste organizzazioni hanno suonato negli ultimi decenni, con l’approccio community generated di molti siti di musica online attuali.

Ispirato da Creative Commons e il movimento del software open source, la FMA fornisce un quadro giuridico e tecnologico per curatori, artisti e ascoltatori per sfruttare il potenziale di condivisione della musica.

Ogni pagina dell’artista ha una biografia e link alla home page dell’artista per consentire agli utenti di saperne di più sulla musica che scoprono. Grazie alle sue licenze permissive e alle API pubbliche, la FMA viene utilizzata per la ricerca sul Recupero di Informazioni Musicali.

Mentre l’Archivio musicale gratuito è gratuito e aperto a chiunque, indipendentemente dalla registrazione o da altri requisiti, il contenuto scritto e audio è curato e il permesso di caricare/modificare il contenuto è concesso su invito.

Finanziamento

Il finanziamento iniziale per l’Archivio di Musica Libera è venuto dal New York State Music Fund, un programma di Rockefeller Philanthropy Advisors. Un ulteriore sostegno finanziario è stato fornito dalla John D. and Catherine T. MacArthur Foundation, dal National Endowment for the Arts e dagli utenti del progetto.

Risorsa per i videomaker

L’approccio curato della FMA alla musica Creative Commons ha contribuito a renderla una risorsa chiave per registi, educatori, non profit e altri in cerca di musica che può essere utilizzata in opere derivate, in particolare per i progetti video online. I popolari siti web YouTube e Vimeo attualmente ospitano oltre 100.000 video che fanno riferimento a “freemusicarchive” come fonte della loro musica, tra cui opere virali come “Pinokeo”, “Screech Owls at Wildcare” e “Graphic Violence”.

Le istituzioni senza scopo di lucro come StoryCorps, il Museo d’Arte Moderna, WNYC-FM e la Sunlight Foundation utilizzano le FMA per i loro contenuti online per i loro progetti video. La musica della FMA è stata utilizzata anche nel pluripremiato documentario multimediale NPR “Lost and Found” (Perduto e trovato). L’uso in opere derivate commerciali e/o non commerciali è spesso pre-autorizzato sotto certi tipi di licenze Creative Commons. In altri casi, i creatori si rivolgono direttamente all’artista per ottenere più permessi.

Segno di riferimento raggiunto

Il 19 luglio 2016, una voce celebrativa blog scritto da Cheyenne Hohman, direttore della FMA, ha annunciato che l’Archivio di Musica Libera aveva raggiunto il punto di riferimento di 100.000 canzoni nel loro database.

Migliori Artisti

2012-13 Re:Mix:Media Contest Series

Oltre al suo repository di musica, l’archivio è notevole per la sua serie di concorsi Re:Mix:Media.

“Suono per l’immagine in movimento: Il passato ripensato come futuro”.

Il primo di questi concorsi, chiamato “Suono per l’immagine in movimento”: Il passato ripensato come futuro”, è stato annunciato nel settembre 2012. La FMA ha invitato gli artisti a mixare il loro audio con i video dell’Archivio Prelinger. I giudici di questo concorso comprendevano il musicista e regista People Like Us (musicista), lo scrittore, regista e montatore Kirby Ferguson, il direttore di stazione della WFMU Ken Freedman, l’artista Mark Hosler, il musicista e regista DJ Spooky, la regista Nina Paley e il fondatore dell’archivio Prelinger Rick Prelinger.

Il 30 novembre 2012 sono stati annunciati i vincitori del concorso. “How Do You Say Goodnight” di Carlo Patrao è stato il vincitore a scelta del giudice, mentre “Self Obscure” di James Davis e “Banana Land” di Charles Huette sono stati i corridori. “I’like Not To Pass Away” di Anna Sara D’Aversa è stata la vincitrice del voto popolare.

“Happy Birthday”

Nel gennaio 2013, la FMA ha sfidato gli utenti a inviare canzoni originali “Happy Birthday”, al fine di sostituire il copyright Happy Birthday to You con una canzone con licenza Creative Commons.

I giudici del concorso “Happy Birthday” sono stati il professore della Harvard Lawrence Lessig, il musicista Jonathan Coulton, l’editore della NPR Frannie Kelley, il co-fondatore di Yo La Tengo Ira Kaplan, Ken Freedman, l’artista Maralie Armstrong e il batterista e tastierista Deerhoof Greg Saunier.

Il 5 marzo 2013, i vincitori del concorso sono stati annunciati sulla homepage della FMA. I musicisti di Los Angeles Monk Turner e Fascinoma si sono aggiudicati il primo posto, il musicista jazz di Long Island Bob Barta il secondo e The Blank Tapes, un progetto guidato dal polistrumentista Matt Adams della California del Sud, il terzo.

“Revitalize Music”

Nell’aprile 2013, la FMA ha lanciato un nuovo concorso chiamato “Rivitalizzare la musica”, questa volta sfidando gli utenti a creare nuove registrazioni e arrangiamenti di canzoni di pubblico dominio. I giudici di questo concorso sono stati l’artista country Laura Cantrell, Ken Freedman, il fondatore dell’International Music Score Library Project Edward Guo, il direttore della rivista di pubblico dominio Adam Green, il co-fondatore di Dust-to-Digital April Ledbetter e il produttore esecutivo di Soundcheck (programma radiofonico) Joel Meyer.

Il 30 aprile 2013, la FMA ha annunciato che la band di Brooklyn Crown the Invisible aveva vinto con una versione power pop di “The Spaniard That Blighted My Life” di Billy Merson.


Spread the love

Lascia un commento